ARCANI MAGGIORI

La Forza

Il Carro gestiva l’energia all’esterno; ora si lavora all’interno, con la Forza.
Nel mazzo Waite-Smith la carta presenta il numero otto, invece dell’undici che è attribuito alla Giustizia.
Una fanciulla, con espressione serena, doma con dolcezza e senza sforzi un leone, trattenendo delicatamente tra le sue mani le fauci aperte dell’animale.
Il leone non oppone resistenza, appare addomesticato.
Se nel Carro per vincere sulla materia era necessaria un’armatura, nella Forza basta una veste bianca, colore della purezza.
La giovane ha la testa e la cinta ornati di fiori perché è in armonia con la natura, e sul capo ha il simbolo dell’infinito, già visto nell’arcano del Mago, che la pone in comunione con le forze superiori dell’Universo.
L’ottavo arcano è la forza dello Spirito che domina il potere fisico, la forza interiore che si sviluppa attraverso l’equilibrio tra gli istinti primordiali e la coscienza di un livello superiore.
È l’arcano del coraggio necessario per guardare dentro di sé e riuscire ad amare la parte primitiva e oscura nascosta nel profondo di ognuno.
Non occorre soffocare l’energia dell’animale che è in noi ma comprenderne la natura e fruire del potenziale, come fa l’alchimista che non distrugge la materia vile ma la trasforma in oro.
Dopo aver imparato a controllare l’Ego, l’Anima avrà creato lo spazio adeguato a sperimentare il cammino solitario di ricerca della verità nell’arcano dell’Eremita.

  1. Arcani Maggiori
  2. /
  3. La Forza